So long, and thanks for all the shoes

Non volevo buttarle, ma non avrebbe avuto senso farle marcire dentro le scatole, era molto meglio dar loro la giustizia che meritano lasciandole andare e celebrandole qui.

Addio, mie piccole. Insegnate agli angeli a portare gli ankle boots con orgoglio pur essendo persone prive di caviglia, a non comprare mai più scarpe da H&M, a calzare il 35, ma soprattutto a sciabattare con stile, dalla Monument Valley a Topkapi.

Non vi dimenticherò mai.

2014-05-03 19.27.00

Share Button

Le signore bene a una certa età si rifanno il blog

Insomma, non pensavate mica potessi restare in affitto su wordpress, quando sarebbe stato molto più appropriato acquistare finalmente un bell’appartamento di proprietà, con una cabina armadio, una dispensa e una mudroom in cui lavare il cane di ritorno dalle passeggiate (per approfondire il tema si consiglia la lettura di “Pinterest come nuova frontiera della lobotomia”, AAVV, Franco Angeli 2014).

Vediamo se questa volta, spinta dalla bellezza di una casa mia, riesco a non ridurmi come sempre allo stadio “sepolti in casa”.

È dunque con gioia che vi do il benvenuto nella mia nuova dimora e stappo la prima bottiglia di bollicine per il cocktail d’inaugurazione. Accomodatevi pure, ma se mi rigate il parquet vi odierò per sempre.

Share Button